Privacy Policy

Bologna è una città bellissima.

Camminare tra i suoi Portici, andare a vedere La Piccola Venezia, ti farà scoprire questa città in un’atmosfera magica.

Ecco cosa vedere a Bologna in un giorno.

Si parte!

Cosa vedere a Bologna in un giorno

Cosa vedere a Bologna in un giorno: il nostro itinerario

Cosa vedere a Bologna in un giorno

Questa è la mappa con tutti luoghi per sapere cosa vedere a Bologna in un giorno.

Partiamo da Torino con Italo alle 7:40 ed alle 9:54 arriviamo a Bologna.

Usciamo dalla Stazione Centrale e iniziamo il nostro tour di Bologna.

Passiamo davanti a Porta Galliera per raggiungere la prima tappa del nostro itinerario: il Parco della Montagnola.

Per arrivarci saliamo la bellissima Scalinata del Pincio da cui si ha una bellissima vista su Via dell’Indipendenza.

Passeggiamo nel Parco della Montagnola, scendiamo in Piazza dell’8 Agosto e continuiamo l’itinerario verso Via dell’Indipendenza.

Via dell’Indipendenza è la via dello shopping di Bologna, piena di hotel, negozi e bar, sotto il periodo Natalizio è ancora più bella con le vetrine addobbate.

Siamo arrivati in Piazza del Nettuno, dove è possibile ammirare la Fontana del Nettuno.

Cosa vedere a Bologna in un giorno
La Fontana del Nettuno

Accanto troviamo la Piazza più famosa di Bologna, ricca di storia e monumenti.

Siamo in Piazza Maggiore e qui troviamo La Basilica di San Petronio, Palazzo d’Accursio in cui si può vedere la Torre dell’Orologio e si trova l’entrata per Sala Borsa.

Consiglio di prenotare tutto on-line per evitare le code e perdere tempo prezioso.

Cosa vedere a Bologna in un giorno
La Torre dell'Orologio

Un punto sfavorevole di scegliere il giorno di Natale per visitare una città è che qualche edificio o museo sarà sicuramente chiuso (ad esempio La Torre degli Asinelli) e per mangiare nei ristoranti vengono proposti menù lunghissimi a prezzi altissimi. Noi scegliamo lo stesso di partire perché le tariffe del viaggio sono bassissime (abbiamo pagato andata e ritorno Torino-Bologna per due persone con Italo 80 euro).

Cosa vedere a Bologna in un giorno
La Basilica di San Petronio

Poco tempo fa abbiamo scoperto che è possibile andare a fare il tour della Casa di Lucio Dalla (prenotazione on-line obbligatoria) vicino a Piazza Maggiore.

Per pranzo un vero must imperdibile da fare a Bologna è gustarsi un buon “piatto” di tortellini passeggiando per la città.

Questi sono 3 posti in centro per prendere i tortellini d’asporto:

  • L’Asporto
  • Bottega Portici
  • Pasta Fresca Naldi

Continuiamo l’itinerario visitando il Ghetto Ebraico. Si respira un’atmosfera d’altri tempi e ci perdiamo tra le viuzze leggendo un po’ di storia di questo quartiere bellissimo di Bologna.

Arriviamo alla Finestra sulla Piccola Venezia, davvero incantevole.

Cosa vedere a Bologna in un giorno
La Piccola Venezia

La giornata sta scorrendo veloce e raggiungiamo Piazza Santo Stefano passeggiando tra i Portici di Bologna.

I Portici sono stati dichiarati nel 2021 Patrimonio dell’UNESCO.

Bologna è la città con più Portici al Mondo, calcolando quelli nel Centro Storico con quelli fuori dal centro arrivano a misurare ben 62 km!

In Piazza Santo Stefano si possono vedere i Portici costruiti a partire dal Medioevo fino ad arrivare all’Ottocento.

Esplorando la città si possono vedere Portici in legno, mattoni oppure in pietra.

Verso sera ci siamo fermati a fare aperitivo al Roxy Bar. Assieme allo Spritz si può ordinare un panino con prodotti tipici bolognesi ad un prezzo ottimo considerando anche la posizione in cui si trova.

cosa vedere a Bologna in un giorno
Panino con la Porchetta
cosa vedere a Bologna in un giorno
Panino con la Mortadella

Un’aperitivo davvero speciale guardando le Torri che vengono illuminate di vari colori.

cosa vedere a Bologna in un giorno
La Torre degli Asinelli illuminata

Ormai arriviamo all’ultima tappa del nostro itinerario: cena tipica bolognese in un locale vicino alla zona della stazione centrale.

Cosa vedere a Bologna in un giorno
Lasagne verdi al ragù bolognese
Cosa vedere a Bologna in un giorno
Tagliatelle al ragù bolognese

Alle 20.30 ci avviamo verso la stazione per poi riprendere il treno alle 21.10 che ci riporta a Torino.

Siamo esausti ma felici.

Cosa vedere a Bologna in un giorno
La Torre dell'Orologio di sera

Nel nostro itinerario per scegliere cosa vedere a Bologna in un giorno abbiamo calcolato che non saremmo potuti entrare a visitare, perché erano chiusi, ad esempio la Torre dell’Orologio (circa 40minuti) + salire sulla Torre degli Asinelli (circa 45minuti). In un giorno si possono tranquillamente inserire queste due tappe e assolutamente meritano di essere fatte.

Cosa vedere a Bologna in un giorno: 17 posti imperdibili

A seconda del tempo a disposizione per visitarla, Bologna ha davvero molto da offrire.

Puoi scegliere i tuoi posti preferiti se hai un solo giorno a disposizione oppure seguire il mio stesso itinerario.

Con 3 giorni si possono vedere tutti questi posti ma in ogni caso potrai sempre tornare dedicandoti a scoprire quello che ti manca.

Ecco i luoghi più belli e famosi di questa splendida città:

Parco della Montagnola e Mercato Storico della Montagnola

Il Parco della Montagnola è il giardino più antico di Bologna.

Si trova vicino alla stazione centrale e vi si può accedere anche percorrendo una bellissima scalinata. Si può passeggiare nel parco e ammirare la sua fontana.

Nel Parco e nella Piazza VIII Agosto ogni venerdì e sabato si svolge il mercato settimanale chiamato “La Piazzola” in cui si possono trovare più di 400 bancarelle e viene venduto di tutto, sia abbigliamento, oggettistica vintage, usato, fiori, scarpe, ecc…

La Piazzola è stato dichiarato il mercato Storico dell’Emilia Romagna.

Un luogo davvero particolare da visitare.

Via dell’ Indipendenza

La via principale della città che dalla stazione porta a Piazza Maggiore.

Via dell’ Indipendenza con i suoi Portici è diventata la via dello shopping di Bologna, piena di negozi, bar e hotel.

Piazza Maggiore

Questa è la piazza principale di Bologna in cui possiamo trovare:

  • Palazzo del Podestà
  • Basilica di San Petronio
  • Palazzo dei Notai
  • Palazzo d’ Accursio
  • Palazzo dei Banchi

Piazza Maggiore è il punto perfetto per visitare la parte storica della città di Bologna.

In estate è bellissimo vedere come si trasformi in un’ enorme cinema all’aperto.

Vicino a Piazza Maggiore si trovano molti monumenti importanti della città di Bologna.

Il Nettuno

In Piazza troviamo la Fontana del Nettuno.

Alta 3 metri, fatta di marmo e bronzo dallo scultore Giambologna, sotto ai piedi di Nettuno ci sono 4 Putti che rappresentano il Gange, il Nilo, il Danubio e il Rio delle Amazzoni.

Una tradizione racconta che ogni studente prima di affrontare un’esame debba girare attorno al Nettuno in senso antiorario per due volte per far sì che esso porti fortuna.

Sala Borsa

All’ interno della Sala Borsa troviamo la biblioteca pubblica di Bologna.

Anche se non si è appassionati di libri merita davvero una visita.

All’ interno al piano terra si trova un pavimento in vetro da cui si vedono gli scavi sotterranei.

Nella biblioteca oltre a tantissimi libri si trovano anche tantissime collezioni di dvd e dischi.

Si trova in Piazza del Nettuno.

Basilica di San Petronio

Stupenda, da lasciarti senza parole. La basilica è stata costruita in onore del Santo Patrono di Bologna ed è in stile gotico italiano.

L’ ingresso alla Basilica è gratuito ma per poter fare le foto bisogna pagare 2 euro di ticket.

Torre dell’Orologio + Palazzo d’Accursio

Per visitare la Torre si devono acquistare i biglietti su Bologna Welcome anche on-line. La visita comprende anche l’ingresso alla Collezioni Comunali d’Arte.

Il biglietto costa 8 euro e la visita dura 40 minuti circa.

Per arrivare alla Torre si può salire sia percorrendo la scalinata sia utilizzando l’ascensore.

La vista su Piazza Maggiore dalla Torre dell’Orologio è stupenda.

Palazzo del Podestà

Si trova in Piazza Maggiore ed è visitabile solo in vari momenti dell’anno in cui vengono svolti eventi e mostre. Per conoscere le date si può contattare l’ufficio turistico di Bologna.

Via d’Azeglio

La via del centro storico di Bologna, pedonale, piena di luminarie sotto il periodo Natalizio ed è anche la via in cui si trova la casa di Lucio Dalla.

La Casa di Lucio Dalla

La casa del celebre cantautore e musicista bolognese Lucio Dalla è davvero particolare e suggestiva.

La visita è possibile solo attraverso una visita guidata che si può prenotare on-line.

Torre degli Asinelli e Torre Garisenda

Si trovano all’ inizio di via Emilia e sono un simbolo della città di Bologna.

Per visitare la Torre degli Asinelli si può comprare il ticket on-line al costo di 5 euro e prepararsi a fare ben 498 scalini per raggiungere la cima ma lo spettacolo del panorama merita la faticaccia.

Torre Garisenda (quella più bassa) non è visitabile.

Finestra sulla piccola Venezia di Bologna

Piccola chicca da non perdere nella tua giornata a Bologna è la finestra sulla piccola Venezia.

Passeggiata nel ghetto ebraico

Il Ghetto Ebraico di di Bologna è una struttura urbanistica medievale rimasta intatta nel tempo e che si trova tra le 2 Torri e la zona Universitaria.

Passeggiare in questa zona è davvero molto suggestivo.

In questa zona si può visitare anche il Museo Ebraico di Bologna.

Portici di Bologna

Sono bellissimi e infatti una parte di loro è stata dichiarata nel 2021 un bene culturale dell’UNESCO.

Bellissimo passeggiare sotto di loro nei giorni di pioggia rendono l’atmosfera molto particolare.

I Portici più famosi sono:

  • Portici Medievali
  • Portici Rinascimentali
  • Portico del Pavaglione
  • Portico degli Alemanni
  • Portico di San Luca
  • Portico della Cersosa

Ognuno di loro nasconde una storia.

L’Archiginnasio

Si trova nel cuore del centro storico di Bologna ed è uno dei Palazzi più importanti della città. Si trova qui la sede della biblioteca comunale dell’Archiginnasio.

Quando non sono previste conferenze è possibile visitare anche il Teatro Anatomico e la Sala dello Stabat.

Nel Palazzo si trova il più grande complesso araldico murale al Mondo composto da 6000 stemmi studenteschi e iscrizioni in onore dei professori.

Per visitarlo è obbligatorio prenotare nei giorni di sabato e nei festivi.

Si possono acquistare i biglietti on-line.

Piazza Santo Stefano

Piazza Santo Stefano è dominata dall’ononima Basilica di Santo Stefano.

La sua forma ricorda un triangolo ed è un luogo in cui spesso si svolgono eventi e manifestazioni.

Giardini Margherita

Una piacevole passeggiata nel polmone verde di Bologna.

Ci sono tantissimi luoghi da vedere per scoprire Bologna, passeggiare tra le vie del Centro Storico ti regalerà sempre un’occasione per scattare foto!

Cosa mangiare a Bologna: 11 piatti tipici

Tortellini in brodo

I tortellini sono un primo piatto immancabile nel tuo tour gastronomico di Bologna.

Sono ripieni di un macinato composto da mortadella, lombo di maiale, prosciutto crudo, parmigiano reggiano e noce moscata. Vengono cotti in brodo o di gallina o manzo e cappone.

Sono davvero buoni e gustosi.

Lasagna alla bolognese

Possiamo definirla la regina dei primi piatti.

La Lasagna ha origine proprio qui a Bologna.

La ricetta originale prevede l’utilizzo della pasta sfoglia verde, alternando strati di ragù alla bolognese, besciamella, Parmigiano Reggiano e burro.

Dopo una bella cottura in forno sono pronte per essere assaporate.

Passatelli in brodo

Un’ altro primo piatto tipico sono i passatelli in brodo.

Sono preparati con scorza di limone, noce moscata, Parmigiano Reggiano grattuggiato, pan grattato e uovo.

Il preparato viene mescolato e schiacciato poi con un apposito strumento simile allo schiacciapatate, formando così delle striscioline che vengono messe a bollire nel brodo di pollo o di cappone.

Mortadella

Se hai voglia di farti un bel panino prova pane e Mortadella.

Questo insaccato è un patrimonio IGP della cucina bolognese conosciuto in tutto il Mondo.

Crescentine

Le crescentine sono il piatto perfetto per una bella serata in compagnia tra amici.

Sono delle “nuvolette” di pasta lievitata fritta che vengono servite ben calde accompagnate con vari salumi e formaggi.

Friggione

Il tipico contorno utilizzato per accompagnare i secondi piatti come ad esempio il bollito.

Si prepara con pomodori, cipolle, sale, zucchero e strutto.

Tagliatelle al ragù alla bolognese

Questo piatto è un connubio tra 2 piatti tipici della cucina bolognese: il ragù e le tagliatelle.

Solo sentendo il suo profumo ti leccherai i baffi! Un piatto ricchissimo di sapore che ti conquisterà sicuramente!

Cotoletta alla bolognese o alla petroniana

Dopo una bella carrellata di primi piatti eccoci a parlare di un secondo piatto tipico della cucina bolognese.

La cotoletta di vitello viene impanata e fritta nello strutto per poi essere ricoperta con una fetta di prosciutto e Parmigiano Reggiano.

Si aggiunge un po’ di brodo di carne e si fa gratinare in forno.

Galantina di pollo

Rimaniamo in tema secondi piatti e parliamo della Galantina.

Si tratta di un insaccato di pollo ripieno con verdure, mortadella, prosciutto, pistacchi e odori per il brodo.

Viene servito tagliato a fettine ed è freddo.

Torta degli addobbi o torta di riso

Viene preparata con riso, zucchero vanigliato, scorza di limone e un pizzico di sale.

Nella sua semplicità racchiude un gusto favoloso da assaggiare assolutamente!

Certosino di Bologna

Questo è il dolce tipico natalizio della cucina bolognese.

Viene preparato con frutta candita, miele, farina, mandorle, cioccolato fondente, uvetta sultanina, burro, pinoli, anice e cannella.

Il sapore è molto particolare.

Se vi trovate a Bologna durante le feste non perdete l’ occasione di assaggiarlo!

Dove mangiare a Bologna: 15 ristoranti buonissimi

5 ristoranti cucina tradizionale

5 ristoranti cucina celiaca gluten free

5 ristoranti cucina vegana e vegetariana

Noi per risparmiare un pò utilizziamo The Fork.

A volte risparmi anche il 50%. Accumuli punti per ogni prenotazione effettuata, che verranno convertiti in sconti al raggiungimento della soglia prevista.

Se vuoi avere più Yums prima di scaricare l’app, scrivimi così potremo ricevere sia io che te più più punti.

cosa vedere a Bologna in un giorno
La Fontana del Nettuno e l'Albero di Natale illuminato

Abbiamo deciso di venire a Bologna nel giorno di Natale,

In questo periodo l’atmosfera che si respira in questa città è ancora più magica.

Siamo andati a vedere la Finestra sulla Piccola Venezia che è davvero incantevole.

Passeggiato tra le vie del Ghetto Ebraico e camminato lungo i famosi Portici Bolognesi.

Ci siamo bevuti uno Spritz proprio sotto le Torri e visto il gioco di luci della sera.

Avremo avuto il tempo di salire sulla Torre degli Asinelli ma era chiusa essendo Natale.

Vale davvero la pena fare una gita anche solo di un giorno per vedere Bologna.

In questo articolo ho cercato di darti tutte le informazioni possibili per organizzare al meglio il tuo viaggio a Bologna.

Come hai visto si possono fare tantissime cose anche in un solo giorno.

Scegli cosa vedere a Bologna, i piatti da assaggiare oppure segui il mio itinerario!

Arrivederci, Bologna!

Dai un’occhiata ai miei viaggi! Che sia in Italia magari a Milano o in Europa, ad esempio a Naxos, potresti trovare l’itinerario che fa per te!

Se hai delle domande scrivimi pure, sarò felice di aiutarti!

Un abbraccio,

Elena

Picture of Elena Rosa Sivilin

Elena Rosa Sivilin

Scrivere è il mio lavoro e la mia passione. Mi piace giocare con le parole e con la SEO per scrivere testi che le persone amino e che Google capisca. Sono sempre in cerca di nuove esperienze, amo viaggiare e nel tempo libero mi piace stare in mezzo alla natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *