Privacy Policy
cosa vedere a palma di maiorca in 15 giorni

Ecco l’itinerario perfetto per scoprire cosa vedere a Palma di Maiorca in 15 giorni.

Questo itinerario è stato fatto prendendo in considerazione questi 4 aspetti:

  1. Punto di partenza sempre Can Pastilla
  2. La sera andavamo o in centro a Palma oppure passeggiavamo su tutto il lungomare di Playa De Palma
  3.  Alcuni giorni siamo rimasti a Can Pastilla
  4. Non trovi Magaluf nell’itinerario perchè è stata una vacanza in cui ci siamo alzati molto presto la mattina per cui la sera andavamo a dormire presto.

Cosa vedere a Palma di Maiorca in 15 giorni

Gli 11 posti più belli da vedere a Palma di Maiorca in 15 giorni

  1. Palma + il lungomare Paseo Marìtimo

  2. Playa De Palma

  3. Platja des Trench

  4.  Colonia Sant Jordi + Platja des Dolç + Des Carbò

  5.  Calò des Moro + Cala LLombards

  6.  Cala Mondragò

  7.  Porto Cristo + le Cuevas del Drach + Cala Romanticà

  8.  Cala Mesquida + Cala Torta

  9.  Platja de Formentor + Far de Formentor + Cala Figuera + Port de Pollença + Alcùdia

  10.  Valdemossa

  11.  Sòller + Port de Sòller

La mappa per sapere cosa vedere a Palma di Maiorca in 15 giorni

Questa è la mappa da avere sempre con te per scoprire cosa vedere a Palma di Maiorca in  15 giorni.

Giorno 1

Siamo finalmente arrivati a Palma di Maiorca.

Inizia il viaggio alla scoperta di cosa vedere a Palma di Maiorca in 15 giorni.

Usciti dall’aeroporto cerchiamo subito la navetta che ci porta al Rent Car in cui abbiamo affittato la macchina.

Abbiamo noleggiato l’auto con Record Go e ci siamo trovati benissimo. Con la nostra 500 rossa andiamo in Hotel a Can Pastilla. Arrivati rimaniamo senza parole. Un hotel stupendo, in cui si mangia benissimo, addirittura nel buffet dei dolci troviamo la fontana di cioccolato.

Siamo stati molto fortunati perché abbiamo prenotato un’offerta flash volo+hotel con colazione e cena compresa per 15 giorni. Essendo Ferragosto non avevamo grandi aspettative e invece la fortuna a volte ci vede benissimo!

Prendiamo gli asciugamani e andiamo in spiaggia.

L’acqua è bellissima, la spiaggia grande e si alterna in aree attrezzate e in aree libere.

Troviamo subito anche un piccolo bar fronte spiaggia che diventa subito il nostro preferito per queste vacanze.

Birra a 1,50 euro, patata bravas e la sera cocktail a pochi euro il tutto fronte mare.

Dopo aver cenato in hotel andiamo a fare una passeggiata lungo mare e andiamo a dormire presto per essere belli carichi il giorno seguente.

Giorno 2

Sveglia alle 7.00.

Noi siamo molto mattinieri e ci alziamo quasi sempre molto presto. Se a te piace dormire un po’ di più riesci a vedere lo stesso tutto ciò che abbiamo visto noi in 15 giorni.

In Spagna i tempi sono diversi, prima delle 11 è difficile vedere tante persone in spiaggia. In Spagna si pranza alle 14 e si cena le 22.

Ti accorgi subito che gli spagnoli sono molto più calmi e si godono la giornata senza fretta. Bene questo è stato il primo insegnamento da quando abbiamo messo piede a Palma di Maiorca: vivi la giornata con calma non c’è fretta.

Andiamo a farci 2 panini in un market vicino all’hotel e qualche merendina così siamo pronti per partire alla scoperta di Es Trench.

Il parcheggio a Es Trench è a pagamento (7 euro per le auto e 2 euro per le moto).

Mi raccomando non lasciarti scoraggiare dal primo tratto di spiaggia e acqua brutta e piena di alghe ma cammina e raggiungi così un vero e proprio Paradiso. Ricordati che questa spiaggia è anche definita i Caraibi di Palma di Maiorca.

Occorre portarti ombrellone e asciugamano, ti consiglio anche il cibo perché il chioschetto che trovi sulla spiaggia è carissimo.

Ci sono alcuni punti in cui puoi affittare sdraio e ombrellone a circa 20 euro al giorno.

Es Trench è anche la spiaggia adatta se ami fare nudismo, c’è una zona proprio per questo.

Mi raccomando non dimenticarti l’ombrellone non c’è ombra a Es Trench.

Durante la giornata puoi vedere come il mare cambia colore, l’acqua cristallina, un vero spettacolo della Natura.

Questa spiaggia si può raggiungere anche con i bus partendo da Palma, Playa de Palma o Arenal con la linea 502.

Torniamo a Can Pastilla ci prendiamo 2 birre e patatine al market e ci godiamo il tramonto in spiaggia.

cosa vedere a palma di maiorca in 15 giorni

Giorno 3

Oggi andiamo di nuovo verso la zona di Es Trench ma facciamo tappa a Colonia Sant Jordi.

In questa località si trovano la maggior parte delle spiagge più belle di Maiorca.

Il centro di Colonia Saint Jordi è pieno di locali in cui vale la pena aspettare l’ora del tramonto per fare aperitivo guardando il sole scendere verso il mare.

Noi abbiamo parcheggiato un po’ lontano dalla spiaggia ma avevamo voglia di camminare e inoltre non abbiamo pagato.

Se decidi di camminare verso Platja des Dolç ed Es Carbò prenditi bere e cibo perché li non c’è assolutamente nulla.

Ovviamente noi decidiamo di andare nella più lontana, a Es Carbò.

La camminata inizia dalla spiaggia principale di Colonia Sant Jordi, attraversa Platja des Dolç e dopo circa mezz’oretta si arriva a Es Carbò.

Qui regna la pace.

Vale davvero la pena camminare sotto il sole di Agosto per raggiungere questo angolo di Paradiso.

Ricordati sempre di portare ombrellone e asciugamano.

Nel tardo pomeriggio ci fermiamo a fare aperitivo per poi tornare al nostro hotel a Can Pastilla.

La sera andiamo al bar e ci beviamo un buon Mojito.

Giorno 4

Anche oggi andiamo alla scoperta di altre 2 calette che si dice siano tra le più belle cose da vedere a Palma di Maiorca in 15 giorni.

Ci troviamo a Calò des Moro. Va fatta una premessa. Per goderti questo spettacolo devi per forza arrivare la mattina presto.

Calò des Moro è molto probabilmente il luogo più fotografato e famoso dell’isola e dopo le 11 è davvero invivibile.

La spiaggia è piccolissima e si riempe in fretta.

Non demoralizzarti però, vieni presto e rimarrai entusiasta per ciò che offre questo posto.

La passeggiata per arrivare è molto panoramica. Calò des Moro è una conca per cui vederla dall’alto rende davvero tanto.

La spiaggia non è attrezzata devi portare ombrellone e asciugamano.

Quando ci troviamo sommersi dalla persone ci stufiamo e andiamo a Cala Llombards.

Stupendo. Se ami tuffarti puoi farlo da una roccia che ha l’aspetto di un trampolino.

Anche questa spiaggia è piccolina ma c’è un chiringuito e una piccola area attrezzata con sdraio e ombrelloni.

Verso le 17 siamo già a Can Pastilla e terminiamo qui la nostra giornata sorseggiando una birra al nostro bar di fiducia.

Giorno 5

Queste 2 calette in cui andiamo oggi fanno parte del Parco Nazionale del Mondragò.

Cala Mondrago ha una spiaggia di sabbia bianca bagnata da acque turchesi in cui è ideale fare snorkeling.

Si trova anche una bellissima grotta facile da raggiungere a nuoto.

Sopra la grotta sono presenti 3 punti da cui ci si può tuffare.

In questa Cala è possibile affittare sdraio con ombrelloni e sono presenti 2 bar sulla spiaggia.

Cala Mondragò è fiancheggiata da pareti rocciose e si collega attraverso un sentiero facile e molto bello a Cala S’Amarador. Cala S’Amarador è caratterizzata da acque basse e calme ed è anche spiaggia attrezzata con un piccolo chiringuito.

Per tutte e due le Calette i parcheggi sono gratuiti.

Se ti piace nuotare e fare snorkeling la giornata passa rapidamente in questi posti.

Torniamo stanchissimi a Can Pastilla e dopo cena ce ne andiamo a dormire.

Giorno 6

Oggi ci rilassiamo e rimaniamo a Can Pastilla. Ci godiamo una giornata qui pranzando al nostro bar preferito e giocando a racchettoni in spiaggia. La sera ci godiamo uno stupendo tramonto sul mare sorseggiando 2 birre.

Giorno 7

Oggi è una giornata che aspetto da tantissimo tempo.

Finalmente si va alle Coves Del Drac. Ricordati di prenotare on-line qualche giorno prima nel periodo di alta stagione.

Si trovano a Porto Cristo e ti consiglio assolutamente di andarci.

Ti assicuro che rimarrai senza parole.

Indossa delle scarpe comode perché il suolo delle Grotte è davvero scivoloso e lasciati avvolgere dall’atmosfera magica regala questo luogo.

Per pranzo fai una passeggiata per Porto Cristo e se dopo vuoi farti una bella nuotata vai a Cala Romanticà.

La spiaggia di Cala Romanticà è sia libera che attrezzata. Anche qui l’acqua è meravigliosa.

Si trova un sentiero sulla roccia che ti porta a un punto panoramico stupendo.

cosa vedere a palma di maiorca in 15 giorni
cosa vedere a palma di maiorca in 15 giorni

Giorno 8

Andiamo a Cala Mesquida è un luogo stupendo che si trova a nord di Maiorca.

La caratteristica principale di tutte le spiagge del Nord dell’Isola di Maiorca è che c’è sempre il vento quindi è un punto perfetto per chi ama surfare.

Si trovano alcune aree attrezzate e qualche chiringuito ma rimane comunque un posto abbastanza tranquillo anche nei periodi di alta stagione.

Se ami l’avventura e camminare sotto il sole non ti spaventa devi assolutamente andare a Cala Torta.

La Cala per noi più bella di tutta Maiorca.

Bisogna lasciare la macchina parcheggiata lungo la strada principale.

Non è consigliato scendere in auto verso la Cala poiché la strada è piena di buchi enormi e si rischia di bucare le ruote oppure rimanere incastrati lì. Armati di cibo, acqua, ombrello e asciugamano, parcheggia l’auto e cammina verso Cala Torta. Lo scenario davanti a te è mozzafiato. Non sono presenti né aree attrezzate né bar sei solo tu e il paesaggio circostante.

L’acqua è limpida, calma, puoi fare snorkeling e troverai si e no circa una ventina di persone che hanno avuto voglia di venire fino lì.

Spero che tu decida di andare perché questa Cala è stupenda.

Dopocena andiamo in centro a Palma e vedere la Cattedrale che già è stupenda di giorno ma la sera è uno spettacolo imperdibile.

cosa vedere a palma di maiorca in 15 giorni

Giorno 9

Oggi ci aspetta una tappa imperdibile nel nostro itinerario di cosa vedere a Palma di Maiorca in 15 giorni.

Partiamo molto presto e arriviamo alla Platja de Formentor. Il parcheggio è a pagamento ma è l’unico modo per lasciare l’auto. La spiaggia e piccolissima ma molto bella.

Ora andiamo di nuovo vicino all’area del parcheggio per prendere la navetta che ci porta al Far de Formentor.

Molto importante! Dal 1 giugno al 30 Settembre dalle ore 10 fino alle 22:30 è vietato salire al Faro con la propria auto. Se lo fai vieni multato e che multe!

Dicono siano molto salate e che arrivano anche si vivi in Italia.

Oltretutto la strada per il faro è strettissima quindi ti assicuro che sarai molto felice di non dover guidare.

Prendi la navetta/bus numero 334 facendo il biglietto con l’autista. Si può pagare sia in contanti che con la carta. Il biglietto ha 1 ora di validità.

La navetta passa circa ogni 30 minuti. Arrivati al Faro la vista è spettacolare.

Noi tornando indietro abbiamo deciso di scendere alla fermata di Cala Figuera. Per raggiungere questa spiaggia sarebbe meglio indossare delle scarpe da ginnastica perché bisogna percorrere un sentiero un po’ impegnativo.

Mano a mano che si scende verso Cala Figuera il paesaggio è meraviglioso, selvaggio e i colori del mare sono stupendi.

Per tornare indietro ti basterà ripercorrere lo stesso tratto di sentiero ed attendere il passaggio della navetta che ti riporterà al parcheggio.

Nel primo pomeriggio andiamo a passeggiare a Port de Pollença, un luogo molto tranquillo e incantevole.

Passiamo anche da Alcùdia, un’altro luogo magico di Maiorca. Questo paesino è adatto per una vacanza all’insegna della natura.

Da qui partono numerosi trekking e percorsi in bicicletta. Penso che mi piacerebbe molto organizzare un viaggio che abbia come punto di partenza Alcùdia.

Si possono unire trekking, giri in bicicletta e mare. Sicuramente un luogo adatto a chi come noi ama la natura

cosa vedere a palma di maiorca in 15 giorni
cosa vedere a palma di maiorca in 15 giorni

Giorno 10

Andiamo alla scoperta della Valdemossa. Questo paesino è davvero bello, rilassante, ideale per passeggiare e vedere panorami mozzafiato.

Per merenda prendi il dolce tipico di questa zona la Coca de Patata da gustare assieme alla granita alle mandorle.

Perditi a passeggiare tra le sue stradine con case color ocra in cui il tempo sembra essersi fermato.

Vai alla Miranda des Lladroners ad ammirare il panorama sulle colline della Sierra De Tramuntana.

Fai pranzo in una delle tipiche locande Maiorchine.

La più buona si dice che sia il Quitapenas.

Se hai la macchina scendi fino al Porto per vedere e sentire l’atmosfera che si respira in un vero villaggio di pescatori.

Se decidi di recarti al Porto sappi solo che la strada è piena di curve strettissime e può essere un po’ spaventosa.

Ovviamente il panorama è mozzafiato.

Noi per questo motivo non siamo andati al porto ma siamo tornati a Can Pastilla e abbiamo concluso la giornata in spiaggia a rilassarci.

Giorno 11

Oggi ultima tappa del nostro itinerario per scoprire cosa vedere a Palma di Maiorca in 15 giorni.

Andiamo al centro di Palma alla stazione e prendiamo il Ferrocaril de Sòller.

Un’esperienza assolutamente imperdibile.

Sali su questo treno di legno e ammira il panorama. Vedi luoghi stupendi che ti lasciano senza parole.

Il paese di Sòller è splendido.

Se vuoi poi prendere il tram de Sòller che ti porta direttamente al Port de Sòller.

Indimenticabile trascorrere una giornata così.

Noi abbiamo preso il Ferrocaril ma non abbiamo fatto la tratta con il tram. Sinceramente sono un po’ pentita sarebbe stato molto bello. Controlla sempre bene gli orari ti lascio qui quelli del Ferrocarril. In alta stagione attenzione a non perdere il treno del ritorno perché potrebbe essere troppo pieno. Diciamo che è possibile avere dei disguidi per fare questo tour ma se non t’importa affrontare magari un viaggio un po’ scomodo al ritorno non perdere quest’esperienza!

Tornati in centro a Palma facciamo apericena in un locale di tapas e torniamo in hotel.

Giorno 12 + 13 + 14 + 15

Per gli ultimi giorni la parola d’ordine è relax!

Rimaniamo sempre nella zona di Can Pastilla.

Affittiamo le biciclette e percorriamo tutta la pista ciclabile che ti porta fino in centro a Palma. A pranzo andiamo a mangiare la Paella in un posto fantastico.

Passiamo le giornate nuotando e rilassandoci al mare. Guardiamo il tramonto in spiaggia.

Una cosa bellissima è affittare il kayak verso l’ora del tramonto e ammirare così il sole scendere.

Da brividi. Si sente solo il rumore delle onde del mare. Abbiamo affittato il kajak alla fine della spiaggia in fondo ad Arenal.

cosa vedere a palma di maiorca in 15 giorni

Alla sera andiamo a bere un Mojito al nostro bar preferito.

La nostra vacanza a Palma di Maiorca è stata un’esperienza indimenticabile.

Palma di Maiorca è per noi il posto in cui ci sentiamo davvero a casa. Ogni volta che possiamo, anche solo per un week-end, ci torniamo.

Conclusione

Con questo itinerario per scoprire cosa vedere a Palma di Maiorca in 15 giorni riesci davvero a vivere al massimo l’atmosfera meravigliosa di quest’isola.

Per scoprire dove mangiare, cosa vedere e dove dormire ti consiglio di dare un’occhiata alla guida per visitare Palma di Maiorca.

Ora non ti resta che prenotare il tuo viaggio!

Un abbraccio,

Elena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *