Privacy Policy

Ogni anno si festeggia lo Storico Carnevale di Ivrea con la famosissima Battaglia delle Arance.

storico carnevale di ivrea

Il Carnevale di Ivrea:

Programma del Carnevale di Ivrea 2024

Il Carnevale di Ivrea inizia il 6 gennaio e termina il 14 febbraio 2024.

Ecco le date da segnare sul calendario per non perderti assolutamente nulla di questa straordinaria edizione!

Sabato 6 gennaio 2024

  • Ore 9.00: uscita dei Pifferi e Tamburi con marcia di apertura per le vie del centro di Ivrea.
  • Ore 12.00: investitura del Generale in Piazza di Città nell’androne del Palazzo Municipale.
  • Ore 14.00: saluti dei Credendari al Magnifico Podestà con i Gruppi Storici e Cerimonia del Sale e del Pane. Il Corteo Storico marcia fino alla Cappella dei Tre Re per poi continuare fino al Duomo.
  • Ore 16.30: Santa Messa in Duomo in presenza del Generale 2024, della autorità cittadine e di tutti i componenti dello storico Carnevale di Ivrea 2024.

Domenica 28 gennaio 2024

  • Ore 9.15: distribuzione di fagioli grassi presso le Fagiolate di Bellavista in Piazza Primo Maggio e San Giovanni in Piazza Boves.
  • Ore 10.40: presa in consegna del Libro dei Verbali in Piazza Freguglia.
  • Ore 11.30: consegna della bandiera all’Alfiere dello Stato Maggiore, parata dello Stato Maggiore con i Pifferi e Tamburi.
  • Ore 12.30: banchetto inaugurale del Generale, lettura del verbale di apertura, “Obada” fatta dai Pifferi e Tamburi.
  • Ore 14.30: alzata degli Abbà.
  • Ore 17.30: “Generala” dei Pifferi e Tamburi in Piazza di città.

Domenica 4 febbraio 2024

  • Ore 9.00: distribuzione dei fagioli grassi in via Lago San Michele, in via Grandina e in via San Pietro Martire.
  • Ore 10.00: mercatino degli aranceri in Piazza Ottinetti.
  • Ore 10.00: parata dei Carri da Getto per le vie del centro di Ivrea e presentazione in Piazza del Rondolino.
  • Ore 12.30: pranzo della Croazia in Borghetto.
  • Ore 14.30: alzata degli Abbà.
  • Ore 17.30: “Generala” in Piazza di Città.

Giovedì 8 febbraio 2024

  • Ore 9.00: visita del Generale con Stato Maggiore, Pifferi e Tamburi, Alfieri nelle scuole della città di Ivrea.
  • Ore 14.00: passaggio dei poteri in Piazza di Città.
  • Ore 15.00: Partenza della Marcia.
  • Ore 15.oo: Festa dei bambini in Piazza Ottinetti.
  • Ore 16.15: il Corteo Storico del Carnevale di Ivrea viene ricevuto in Vescovado.
  • Ore 17.15: visita al Sindaco.
  • Ore 17.30: “Generale” in Piazza di Città.
  • Ore 18.00: il Generale e lo Stato Maggiore si recano alla fagiolata in Via Palma.
  • Ore 18.30: cerimonia dell’Investitura degli Oditori e Intendenti Generali delle Milizie e Genti da Guerra del Canavese.

Sabato 10 febbraio 2024

  • Ore 8.15: visita del Generale, del Sostituto Gran Cancelliere e dello Stato Maggiore alle Autorità Militari.
  • Ore 11.00: parata della Scorta d’Onore della Mugnaia.
  • Ore 12.oo: la Scorta d’Onore della Mugnaia viene presentata al Generale in Piazza di Città.
  • Ore 21.00: presentazione della Vezzosa Mugnaia dalla loggia esterna del Palazzo del Comune di Ivrea.
  • Ore 21.30: marcia del Corteo Storico, fiaccolata e sfilata degli Aranceri a piedi.
  • Ore 22.30: spettacolo pirotecnico sul Lungo Dora.
  • Ore 23.00: ballo in Piazza di Città.

Domenica 11 febbraio 2024

  • Ore 9.00: fagiolate in Piazza Maretta, San Lorenzo, via Dora Baltea e Piazza della Chiesa.
  • Ore 9.30: giuramento del Podestà in Piazza Castello.
  • Ore 10.00: la Mugnaia e il Generale visitano la fagiolata benefica in Piazza Maretta.
  • Ore 10.30: preda in Dora sul Ponte Vecchio.
  • Ore 13.00: inquadramento dei Carri da Getto per verifiche e controlli.
  • Ore 14.00: inizio della Marcia del Corteo Storico e sfilata dei gruppi ospiti. Inizia la Battaglia delle Arance.
  • Ore 17.30: “Generala” in Piazza di Città.

Lunedì 12 febbraio 2024

  • Ore 9.30: zappate degli Scarli.
  • Ore 13.00: inquadramento dei Carri da Getto per verifiche e controlli.
  • Ore 14.15: marcia del Corteo Storico a piedi per visitare tutte le squadre degli aranceri. Continua la Battaglia delle Arance.
  • Ore 17.30: “Generala” in Piazza di Città.

Martedì 13 febbraio 2024

  • Ore 13.00: inquadramento dei Carri da Getto per verifiche e controlli.
  • Ore 14.00: marcia del Corteo Storico e sfilata dei gruppi storici ospiti per le varie piazze e vie della città di Ivrea. Continua la Battaglia delle Arance.
  • Ore 17.45: premiazione delle squadre degli aranceri e dei carri da getto.
  • Ore 20.00: parte il Corteo Storico per l’abbruciamento degli Scarli delle Parrocchie di San Maurizio e San Lorenzo.
  • Ore 21.30: abbruciamento dello Scarlo in Piazza di Città in presenza del Generale e della Vezzosa Mugnaia.
  • Ore 22.15: abbruciamento dell’ultimo Scarlo in Piazza La Marmora e marcia funebre con pifferata e corteo lungo le vie della città.
  • Ore 22.45: scambio del tradizionale saluto “Arvèdze a giòbia ‘n bot”.
  • Ore 23.00: verbale di chiusura in Piazza di Città.

Mercoledì 14 febbraio 2024

  • Ore 11.00: distribuzione di polenta e merluzzo dal Comitato della Croazia in Piazza La Marmora.

Il Carnevale di Ivrea: La Mugnaia

storico carnevale di ivrea
La bellissima Mugnaia sottobraccio con il Generale foto del Carnevale di Ivrea 2023

Lo Storico Carnevale di Ivrea ha inizio moltissimi anni fa e viene tramandato di generazione in generazione.

La storia racconta di una ragazza di nome Violetta.

Violetta è la novella sposa del marchese tiranno del popolo Raineri di Biandrate. La sera delle nozze la coraggiosa ragazza mozzò con un pugnale la testa del tiranno e la mostrò al popolo.

Violetta diventò così il simbolo di libertà e da quel momento rappresenta l’eroina simbolo della città d’Ivrea.

Violetta è conosciuta anche come la Vezzosa Mugnaia.

La mugnaia durante la sfilata è accompagnata dal Generale,

dalla sua Scorta e dagli altri personaggi del Corteo Storico.

Sfila vestita di bianco in segno di purezza e indossa il berretto Frigio.

L’eroina della rivolta sfila sul carro dorato dal quale lancia fiori e caramelle al popolo.

I personaggi del Carnevale di Ivrea

Ci sono davvero tanti personaggi importantissimi per il Carnevale e ognuno di loro ha la sua storia.
Tutti insieme sfilano per le vie della città dando vita a una sfilata stupenda avvolta dal profumo di arance.

I personaggi:

  • La Mugnaia
  • Il Generale
  • Il Sostituto Gran Cancelliere
  • Le Vivandiere
  • Il Podestà
  • I Pifferi e Tamburi
  • Gli Abbà
  • Gli Alfieri
  • Scorta d’Onore della Mugnaia
  • Gli Ufficiali
  • I Goliardi
  • I Credendari
  • I Citoyens
  • I Valletti
  • I Carri da Getto
  • Gli Aranceri

Programma del Carnevale di Ivrea

Il Carnevale di Ivrea è il più antico d’Italia

ed è un momento davvero importante per tutti gli eporediesi. Gli abitanti di Ivrea ne sentono davvero la vera essenza di festa storica.

Tramandato da varie epoche è un momento di grande importanza.

storico carnevale di ivrea

Il giorno dell'Epifania

Il periodo dei festeggiamenti incomincia il giorno dell’Epifania con la marcia di apertura del Carnevale.

Tutto ha inizio con i Pifferi che suonano per le vie del centro storico del paese.

Questo giorno è il momento della cerimonia di consegna della sciabola e feluca al nuovo Generale e della cerimonia dei Ceri.

La terzultima Domenica di Carnevale

Nella terzultima Domenica

di Carnevale vengono presentati gli Abbà.

  • Al mattino si trovano vari punti per le vie del Centro di Ivrea in cui andare a prendere i tradizionali fagioli grassi, il piatto tipico del periodo di Carnevale.
  • Al pomeriggio vengono presentati gli Abbà. La banda dei Pifferi e Tamburi suona la tradizionale pifferata “La Generala” in onore del Generale.

La penultima Domenica di Carnevale

  • Al mattino della penultima Domenica di carnevale la giornata inizia con la distribuzione dei fagioli grassi. Oggi dopo il pranzo in Borghetto c’è la seconda alzata degli Abbà.
  • Nel pomeriggio viene ripetuta la stessa cerimonia della domenica precedente.

Il Giovedì Grasso

  • Al mattino il Generale assieme allo Stato Maggiore, i Pifferi e Tamburi e gli Alfieri fanno visita alla scuola elementare d’Ivrea. Come da tradizione fanno pranzo quì.
  • Nel pomeriggio ci sono degli eventi molto importanti per la tradizione del Carnevale.

Pomeriggio del Giovedì Grasso: 7 momenti imperdibili

  1. Il passaggio dei poteri in Piazza di Città. Il sindaco passa simbolicamente “il potere” al Generale.

  2. La calzata del berretto Frigio. Il simbolo di libertà e fratellanza. Indossando il berretto nei giorni della Battaglia delle Arance non si viene colpiti.

  3. La Marcia. Inizia la Marcia del Corteo Storico per raggiungere il castello. Viene aperta da due ufficiali, dagli Alfieri, i pifferi e tamburi, il Generale, due aiutanti di Campo, l’Alfiere dello Stato Maggiore, il Sostituto, le Vivandiere, gli Ufficiali , gli Abbà. Tutti insieme marciano per raggiungere il Castello.

  4. Il Corteo fa visita al Vescovo in piazza Castello. Questo è il momento del rito in dono. Dopo la lettura del verbale si oppone il sigillo vescovile.

  5. Il Corteo visita il Sindaco in piazza di Città.

  6. In piazza Ottinetti si svolge la festa per i bimbi.

  7. Fagiolata dopo il passaggio del Generale e viene suonata “La Generala” in Piazza di Città.

Il Sabato di Carnevale

Il Sabato di Carnevale è un giorno importantissimo.

Questa sera si sa chi veste i panni della Vezzosa Mugnaia.

  • In mattinata il Generale e lo Stato Maggiore visitano le autorità Militari per poi andare alla presentazione della Scorta d’Onore della Mugnaia.
  • Si fa sera e si raggiunge il Palazzo Municipale perché è finalmente arrivato il momento che tutti aspettano. Con il suo abito bianco con sciarpa verde e la spilla sulla coccarda rossa in onore del Generale, la Mugnaia esce sul balcone! Viene accolta dagli applausi degli Eporediesi e di tutte le persone che la stavano aspettando.

La Domenica del Carnevale

Arriva la Domenica del Carnevale e con lei il primo giorno della Battaglia delle Arance.

  • Al mattino si inizia con la distribuzione di fagioli grassi in vari punti della città. La Mugnaia e il Generale vanno alla Fagiolata benefica del Castellazzo in Piazza Maretta. Come vuole la tradizione fanno l’assaggio dei fagioli e distribuiscono dei piatti benefici.
  • Nel pomeriggio inizia il giro del Corteo Storico tra le vie della città con la Mugnaia che dal suo carro lancia fiori e caramelle per festeggiare il popolo.

Inizia la Battaglia delle Arance.

storico carnevale di ivrea
La Battaglia delle Arance dello Storico Carnevale di Ivrea

Il Lunedì di Carnevale

  • Al mattino del Lunedì di Carnevale si inizia con l’antico rituale della “Zappata”. Il Generale, con Alfieri, Pifferi e Tamburi e lo Stato maggiore accompagna una coppia di sposi dell’anno nel posto in cui viene innalzato lo Scarlo. Il Gran Cancelliere legge il verbale della cerimonia agli sposi che per tradizione, con pala e piccone, danno un colpo per terra dove verrà messo lo Scarlo. Tutte le persone in coro gridano: “As pianta I’pic a l’uso antic”.
  • Alle 13 in piazza di Città c’è la gara tra le 9 squadre di aranceri del “lancio più lungo”.
  • Nel pomeriggio dopo il passaggio del Corteo Storico a piedi riprende la Battaglia delle Arance.
storico carnevale di ivrea
storico carnevale di ivrea
storico carnevale di ivrea

Il Martedì, l'ultimo giorno del Carnevale di Ivrea

Il Martedì è l’ultimo giorno di festeggiamenti per lo Storico Carnevale di Ivrea.

  • Nel pomeriggio dopo la marcia del Corteo Storico si dà vita all’ultima Battaglia delle Arance.

Al termine verranno premiate:

  • Le prime 3 squadre a piedi: determinata da immagine, correttezza e tiro.
  • Le le prime 3 Pariglie
  • I primi 3 Tiri a 4: determinata da cavalli/ finimenti/ guida, allestimento e tiro.

L’ultimo giorno dello Storico Carnevale di Ivrea è ricco di eventi e ci sono molte cerimonie da vedere.

  • Alla sera l’ultima cerimonia chiude il Carnevale di Ivrea. L’Abbruciamento degli Scarli. I pifferi e tamburi con il Generale e lo Stato Maggiore accompagnano gli Abbà che tengono un lume in mano, in Piazza. Gli Abbà dopo aver compiuto un giro attorno allo Scarlo lo incendiano. Anche in Piazza di Città lo Scarlo del Rione di San Salvatore viene incendiato dagli Abbà. Sono affiancati dalla Mugnaia che in piedi sul suo carro dorato alza in alto la spada, in simbolo del riscatto del tiranno, finché la bandiera non brucia del tutto. In piedi sulle staffe del suo cavallo il Generale saluta il popolo. Tutti in coro gridano: “a brusa…..a brusaaa!!!…” in segno di buon auspicio per l’anno a venire.
storico carnevale di ivrea
storico carnevale di ivrea
storico carnevale di ivrea

La Battaglia delle Arance

Il simbolo inconfondibile dello Storico Carnevale d’Ivrea è La Battaglia delle Arance.

Si dice che abbia origine intorno alla metà dell’800.

Con il passare del tempo la sua storia è stata arricchita e modificata da vari aneddotti.

Gli Aranceri

Gli Aranceri sono divisi in:

  • Aranceri a terra
  • Aranceri sul carro
itinerari di viaggio Il Carnevale di Ivrea e la Battaglia delle Arance

Le squadre degli Aranceri a piedi

La divisa è costituita da una casacca e dei calzoni del colore della propria squadra.

Le squadre degli aranceri a piedi sono 9:

  •  Gli aranceri dell’Asso di Picche (1947)
  • Gli aranceri della Morte (1954)
  • Gli aranceri dei Tuchini del Borghetto (1964)
  • Gli aranceri degli Scacchi (1964)
  • Gli aranceri degli Scorpioni d’Arduino (1966)
  • Gli aranceri della Pantera Nera (1966)
  • Gli aranceri dei Diavoli (1973)
  • Gli aranceri dei Mercenari (1974)
  • Gli aranceri dei Credendari (1985)

Le squadre dei Carri da getto

Le squadre dei carri da getto indossano una divisa composta da una maschera con una grata davanti agli occhi e un’imbottitura di cuoio sul busto.

Le squadre dei carri da getto aumentano ogni anno e sono divise in pariglie di 2 cavalli e tiri a 4 composte da 4 cavalli.

La loro presenza è molto importate anche dal punto di vista estetico.

Ogni carro e ogni cavallo

vengono addobbati alla perfezione.

itinerari di viaggio Il Carnevale di Ivrea e la Battaglia delle Arance

In occasione della Battaglia delle Arance la città di Ivrea viene protetta dal reti enormi appese agli edifici e in ogni piazza vengono elevate delle alte reti.

Questo serve per far si che il pubblico sia protetto durante il lancio delle arance.

Come da tradizione indossando il classico berretto rosso chiamato “berretto Frigio” non si viene colpiti dalle arance.

Il Carnevale di Ivrea con la sua Battaglia delle Arance è unico al Mondo.

Merita di essere visto almeno una volta.

Già solo per l’atmosfera di festa e tradizione che si respira nella città d’Ivrea vale la pena andarci.

Respirare un buonissimo profumo d’arancia per tutta la città è un’esperienza davvero affascinante.

itinerari di viaggio Il Carnevale di Ivrea e la Battaglia delle Arance

Siamo arrivati alla fine di questo viaggio che ti ha portato a conoscere lo Storico Carnevale di Ivrea!

Se hai bisogno di altre informazioni contattami!

Scopri altri posti imperdibili a Torino come il Parco del Valentino e il Museo dell’Automobile!

Sarò felice di aiutarti!

Un abbraccio,

Elena

Picture of Elena Rosa Sivilin

Elena Rosa Sivilin

Scrivere è il mio lavoro e la mia passione. Mi piace giocare con le parole e con la SEO per scrivere testi che le persone amino e che Google capisca. Sono sempre in cerca di nuove esperienze, amo viaggiare e nel tempo libero mi piace stare in mezzo alla natura.

2 risposte

  1. Cosa dire, io sono nata e cresciuta con il Carnevale di Ivrea, e leggere di questo viaggio mi ha emozionato. Complimenti. Molto accurata nelle descrizioni e non noiosa. Per chi vuole approfondire alcune tematiche ci sono i riferimenti giusti. Che altro dire, complimenti, sono al 1 Aprile e grazie a te ho potuto rivivere il mio tanto amato Carlevè ❤️ Ardveze a giobia an bot! ❤️

    1. Ciao! Che dire, sono davvero felice delle tue parole, ti ringrazio davvero tanto! Ho amato subito il Carnevale di Ivrea, si respira un’ atmosfera davvero magica e particolare. Un’ esperienza da vivere almeno una volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *